Cause legali di MCS negli Stati Uniti – La Corte d’Appello dell’Oregon stabilisce che la testimonianza sulla MCS è ammissibile

0
Una sentenza storica ammette la testimonianza di medici esperti di MCS davanti al Tribunale
MCS-America News, novembre 2008
Traduzione a cura di A.M.I.C.A.
In una decisione senza precedenti del primo ottobre 2008, la Corte d’Appello dell’Oregon ha stabilito che la testimonianza riguardo la Sensibilità Chimica Multipla  di un medico esperto non può essere esclusa semplicemente perché la patologia è considerata controversa. “Spetta ai giurati, non al consulente tecnico d’ufficio determinare dove è la verità – ha detto la Corte – confidiamo che i giurati siano in grado di trovare la verità nella classica battaglia degli esperti.”
Nella causa Kennedy contro Eden Advanced Pest Tecnology, il querelante, affetto da sensibilità chimica multipla, lamentava che a causare la sua malattia era stata l’applicazione di pesticidi nella sua casa prodotti dall’azienda portata in giudizio. Il querelante aveva commissionato all’azienda l’applicazione di un prodotto a base di fiori di crisantemo, chiamato “Tri-Die” per trattare le termiti. Era stato determinato precedentemente, nel corso di lunghe discussioni tra il querelante e la parte querelata, che il Tri-Die sarebbe stato sicuro e non avrebbe aggravato la condizione di salute del querelante.
Dopo aver chiamato l’azienda Eden, decise che avrebbe usato invece il prodotto Termidor. Tuttavia, un addetto dell’azienda Eden ha stabilito che Termidor era sicuro per persone con MCS e con altre sensibilità chimiche. Quando, però, l’azienda ha applicato il prodotto, non c’erano abbastanza scorte di Termidor e il lavoro fu completato con un altro prodotto Cy-Kick, senza averlo notificato preventivamente al cliente.
Quando il signor Kennedy ritornò a casa quella sera si sentì male con un sapore di amaro in bocca, nausea e panico che sono proseguiti nel corso delle settimane e nei mesi successivi fino ad una condizione di disabilità. Il dott. William Rea dell’Environmental Health Center di Dallas ha fatto al signor Kennedy la diagnosi di sensibilità chimica, encefalopatia neurotossica, effetti tossici da pesticidi, gastroenterite allergica, stanchezza cronica, malassorbimento, squilibrio ormonale, dolore muscolare, carenza in tutte le classi delle immunoglobuline, infiammazione acuta della mucosa del naso e dei seni paranasali e dolore addominale.
Il signor Kennedy intraprese un’azione legale con l’accusa di frode, negligenza, di aver causato intenzionalmente stress emotivo e abuso della proprietà privata. Il giudice risarcì il querelante per le accuse di negligenza e di abuso della proprietà privata con circa 120.000 dollari. Tuttavia, al dott. Rea non fu permesso di testimoniare e la corte decise a favore del querelato in merito alle altre accuse.
Il signor Kennedy si appellò affinchè fosse inclusa la testimonianza del dott. Rea e il giudice Edmonds gli diede ragione stabilendo che “La controversia all’interno della comunità scientifica non rappresenta necessariamente un motivo per escludere le prove scientifiche. Sebbene gli esperti della difesa abbiano rigettato la metodologia e le conclusioni raggiunte dall’esperto del querelante, i punti di vista divergenti tra le due scuole del pensiero scientifico non autorizzavano la corte ad avere la funzione di filtro per escludere le prove del querelante.”
Poiché il querelante aveva dimostrato che quella testimonianza era rilevante e avrebbe assistito la giuria nel formarsi un’opinione, il giudice Edmonds ha concluso che “ sulla base della forte politica della legge dell’Oregon per aiutare a fornire la prova dei fatti per comprendere le evidenze presentate in giudizio nel contesto della teoria delle parti del caso, riteniamo che la legge intenda necessario presentare alla giuria prove controverse come la testimonianza del dott. Rea… La prova addotta all’udienza indicava che molti Enti legittimi considerano la MCS come una diagnosi legittima.”
“La nona revisione dell’International Classification of Diseases (ICS-9), che è compilata dal National Center for Health Statistics, comprende la sensibilità chimica come diagnosi – secondo il giudice Edmonds – e lo stato di Washington mantiene un registro di coloro che hanno sensibilità chimica e, inoltre, l’Autorità per l’Edilizia degli Stati Uniti riconosce tale diagnosi. La stessa Amministrazione per la Sicurezza Sociale degli Stati Uniti, peraltro, riconosce la MCS come una condizione medica determinabile e invalidante per quanto riguarda gli scopi della pensione di invalidità della Social Security.”

La diagnosi di MCS, quindi, non può essere esclusa dalle testimonianze.

Una copia della decisione si trova sul sito: http://tinyurl.com/58a8qs
Bibliografia –
Kennedy v. Eden Advanced Pest Technologies. Court Of Appeals of the State Of Oregon. CV04120346 , A132638. October 1, 2008.

Share.

Leave A Reply