Gli esperti dell’OMS concordano nell’eliminare il Mercurio Dentale il 20 novembre 2009

0

AMICA ha firmato la lettera presentata dalle associazioni.

Ginevra, Svizzera, 18 novembre 2009 – Accolto come “una breccia nel muro” dal Gruppo dei Verdi, è stato raggiunto ieri un accordo teorico dal gruppo di esperti internazionali – convenuto all’OMS che sostiene la “eliminazione”dell’uso a livello globale del mercurio dentale. [1] Tuttavia, le associazioni osservano che c’è ancora molto da fare nel decidere come e quando questa messa al bando del mercurio dentale avverrà.

“Come inizio, sono felice di appoggiare una “eliminazione” globale dell’uso del mercurio dentale per ridurre il rischio di rilascio nell’ambiente”, dice Michael Bender, che ha partecipato al meeting ed è rappresentante del Gruppo Zero Mercury nonché direttore del Progetto statunitense per la Difesa dal Mercurio. “Abbiamo riconosciuto che sostenendo l’aumento dell’uso di alternative senza mercurio dobbiamo unirci all’OMS nel risultato lodevole di trovare delle soluzioni adeguate per la salute dei denti della popolazione mondiale”.

L’OMS riconosce che i governi mondiali hanno raggiunto un consenso sulla necessità di un trattato legalmente vincolante per ridurre nel mondo l’esposizione al mercurio (2) e sostiene che il “Meeting sull’uso in futuro di materiali per otturazioni dentali WHO/HQ” tenutosi a Ginevra intendeva “fornire delle linee guida e strategie per l’uso futuro di biomateriali”e indirizzare le sfide diverse per i paesi ricchi e quelli poveri (3).

Era evidente dalla presentazione al meeting che le otturazioni prive di mercurio sono già ampiamente usate in alcuni paesi sviluppati, così la realtà poteva ancipare le decisioni politiche”, ha detto Elena Lymberidi-Settimo, osservatrice al meeting e coordinatrice dell’Ufficio Ambientale Europeo della Campagna Zero Mercury. “Le assicurazioni mediche che forniscono materiali alternativi saranno cruciali per una transizione morbida, permettendo alle otturazioni bianche di diventare la regola e non l’eccezione nei trattamenti dentali”.

La scorsa settimana, una lettera firmata da oltre 70 organizzazioni non governative da tutto il mondo sollecitava l’OMS a stabilire una tabella per l’eliminazione dell’uso delle otturazioni dentali al mercurio prima possibile. (4)
Un documento politico dell’OMS del 2005 su “Mercurio in ambito sanitario” stabilisce che: “Il mercurio è altamente tossico, specialmente quando viene metabolizzato in metil mercurio… Studi recenti suggeriscono che il mercurio potrebbero non avere una soglia sotto la quale non avvengano reazioni avverse.”

Note degli Editori:

Sul mercurio: il mercurio è persistente e può essere trasformato nell’ambiente in metilmercurio che è la forma più tossica che passa rapidamente attraverso la placenta e la barriera ematoencefalica. Si accumula nel corpo umano e negli animali e può diventare più o meno concentrato a seconda di come si sposta nella catena alimentare, ponendo un rischio particolare per le donne in gravidanza e i bambini piccoli che mangiano pesce contaminato.

[1] Agenda di previsione dell’OMS:
http://www.zeromercury.org/UNEP_developments/Agenda-22oct09.pdf

Oltre ai funzionari dell’OMS e dell’UNEP, hanno partecipato al meeting: membri della FDI World Dental Federation; American and Canadian Dental Associations, Nordic Institute of Dental Materials, Centre for Side-effects of Dental Materials in Norway, Ministry of Social Protection della Colombia ed esperti della Scuola universitaria di Odontoiatrica della Cina, Stati Uniti, Kuwait, Svezia, Irlanda, Sud Africa, Giappone, Tailandia, Regno Unito come come associazioni non governative dello European Environmental Bureau e del Mercury Policy Project del Gruppo Zero Mercury di cui AMICA fa parte.

[2] Decisione del Consiglio delle Nazioni Unite per l’Ambiente Decisione 25 sul mercurio (da p.20):http://www.chem.unep.ch/MERCURY/GC25/GC25Report_English_25_5.pdf

[3] La corrispondenza del 22 Ottobre 2009 dell’OMS riconosceva che I governi mondiali avevano raggiunto un consenso nel Febbraio 2009 sulla necessità di un trattato vincolante per la messa al bando del mercurio per ridurre significativamente l’esposizione a livello mondiale.

“Il riconoscimento delle implicazioni ambientali del mercurio sono aumentate in modo rimarchevole negli ultimi anni. Il mercurio è un tema che coinvolge diversi paesi e organizzazioni internazionali… Oltretutto il Programma delle Nazioni Unite sull’Ambiente (UNEP) ha lanciato una iniziativa per evitare la contaminazione dell’ambiente dal mercurio che interessa anche l’uso dell’amalgama dentale in vari paesi… I vantaggi e gli svantaggi di queste alternative devono essere analizzati per aggiornare secondo l’OMS le conoscenze di base e dare suggerimenti in materia ai Paesi coinvolti. L’intenzione del meeting è di fornire linee guida globali e strategie per l’uso futuro di biomateriali e le sfide saranno differenti per paesi a reddito alto, medio e basso.”

Link:
http://www.zeromercury.org/UNEP_developments/1-bender-let.pdf

[4] NGO 13 November letter to W.H.O.: http://mercurypolicy.org/wp-content/uploads/2009/11/091113_ngos_sign_on_letter_to_who_dental.pdf

[5] 2005 WHO paper:http://www.who.int/water_sanitation_health/medicalwaste/mercurypolpaper.pdf

http://www.zeromercury.org
http://www.mercurypolicy.org

Share.

Leave A Reply