Testare la muffa in casa

0

Caroline Blazovsky
Our Toxic Times, pubblicazione del Chemical Injury Information Network – http://www.ciin.org
Traduzione a cura di A.m.i.c.a. – http://www.infoamica.it


La sensibilità chimica si sviluppa non solo a causa delle esposizioni chimiche, ma anche alti livelli di muffa e microrganismi, in un luogo domestico o di lavoro, possono causare gravi sensibilità e allergie. La Conferenza Americana degli Igienisti Industriali Governativi stabilisce che gli aerosol biologici possono causare infezioni e ipersensibilità, nonché produrre, negli ambienti chiusi, effetti tossici. Le muffe e i batteri fanno parte di questi pericoli.

Secondo l’Associazione per la Qualità dell’Aria negli ambienti interni (IAQA), “studi scientifici indicano che i livelli degli aerosol fungali negli interni dovrebbe essere sotto le trecento colonie per mc. e nessun microrganismo dovrebbe superare il 50%.” Bisogna, perciò, monitorare regolarmente questo livello per assicurarsi che non venga superato. Per impedire la proliferazione di muffe e per migliorare la qualità dell’aria la IAQA suggerisce una temperatura interna di 73-79° F d’estate e 68–74,5° F d’inverno. Bisogna cercare anche di mantenere un’umidità relativa in casa tra il 30 e il 65%.
Chi soffre di sintomi medici apparentemente inspiegabili dovrebbe prendere in considerazione di fare dei test per le muffe, secondo il dott. Scott Greenberg del Centro di Benessere e Medicina Anti-aging Magaziner a Cherry Hill in New Jersey: “I sintomi dell’esposizione cronica a muffe possono comprendere sinusite cronica, asma, mal di testa, annebbiamento mentale o sintomi più gravi che possono influire sul sistema nervoso.” Si consiglia di fare i test per le muffe almeno una volta l’anno, soprattutto alle persone affette da gravi allergie asma o sensibilità chimica.

  • Fate il test delle muffe ogni anno;
  • riducete l’umidità con un deumidificatore;
  • usate filtri di alta qualità per l’aria condizionata e per le caldaie (assicurandovi di cambiarli regolarmente);
  • tenete le fondamenta ben rialzate;
  • usate pavimenti di maiolica, legno o cemento invece della moquette;
  • tenete pulita la canalina di scolo del frigorifero e del congelatore e controllate le perdite della ghiacciaia.

Caroline Blazovsky è la proprietaria di My Healthy Home, LLC.
Può essere contattata al numero di telefono 866-743-8563 o su
http://www.myhealthyhome.info

Share.

Leave A Reply