Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email

Ultime novità su 5G e 6G

Conferenza del Dott. Fiorenzo Marinelli per l’associazione AMICA.

Chi è il dott. Fiorenzo Marinelli?

Il Dott. Fiorenzo Marinelli è un biologo esperto di misurazione dei campi elettromagnetici; ha lavorato per oltre trent’anni all’Istituto di Genetica Molecolare e ha pubblicato decine di ricerche sugli effetti biologici dei campi elettromagnetici. Oggi collabora con l’Università dell’Insubria a Busto Arsizio (VA) e con l’Istituto Ramazzini di Bologna.

Tra i primi a denunciare il pericolo per la salute associato all’aumento delle radiazioni con il 5G e ha avviato con il sostegno dell’associazione AMICA uno studio sugli effetti genetici di tali radiazioni che è ancora in corso.

I livelli del 5G nelle città italiane

Il 10 dicembre 2021 alle ore 18 il Dott. Marinelli terrà una conferenza online, su Zoom, per illustrare i livelli di emissione del 5G riscontrati in diverse città, tra cui Bologna, Prato, Forlì, Imola, Portogruaro, Siena e Udine.

I pericoli del 5G

il Dott. Marinelli si preoccupa dell’impatto sulla salute di queste radiazioni, anche quando sono al di sotto della soglia di legge.

A determinare il rischio sanitario è innanzitutto il riscaldamento dei campi elettromagnetici, cioè gli effetti termici, ma le ricerche dimostrano sempre più chiaramente che ci sono effetti biologici non termici che avvengono molto al di sotto degli attuali standard di sicurezza, ovvero per densità di potenza molto basse.

Il 5G, inoltre, è caratterizzato da una segnale con una forte pulsazione e polarizzazione diverse dall’attuale telefonia. Dalle ricerche è emerso che è proprio la pulsazione dei segnali ad aumentare il loro impatto biologico sui sistemi viventi, come abbiamo concluso anche nella Risoluzione di Potenza Picena a conclusione di un importante convegno scientifico sulla radiofrequenza che si è tenuta nella Marche.

Il 5G, inoltre, userà presto delle onde millimetriche che non sono state sufficientemente studiate e andrebbero vietate in attesa di studi conclusivi. 

Rischi per gli elettrosensibili

La presenza del 5G è spesso un motivo di aggravamento dei sintomi per i soggetti elettrosensibili ovvero per coloro che hanno una ipersensibilità individuale ai campi elettromagnetici. Per queste persone a volte basta l’installazione di una sola antenna 5G per rendere la propria abitazione invivibile e per costringerle ad adottare delle schermature o addirittura a cambiare casa.

Il pubblico potrà fare domande partecipando alla riunione Zoom in diretta. Per ricevere il link inviare un’email di richiesta di partecipazione ad amica @ infoamica.it

.

Perché diventare sostenitore?

Sostieni le attività di AMICA, anche se non puoi dedicare del tempo al volontariato. Ricevi aggiornamenti via email su medici, ricerche e iniziative politiche. Sei invitato in anteprima ai nostri convegni e ai seminari formativi.
Partecipa, se vuoi, al Gruppo Google dei Sostenitori di AMICA per richiedere informazioni, scambiare consigli ed esperienze.