Test medici anomali e segni fisici associati alla Sensibilità Chimica e Multipla

0

Alberto Donnay, del MCS Referral & Risorse
http://www.mcsrr.org
Traduzione non perfezionata dall’inglese all’italiano di Donatella Stocchi

Questo articolo descrive i test clinici e i sgni fisici che si trovano generalmente alterati negli studi su pazienti con MCS. Sono elencati in ordine alfabetico con le relative fonti bibliografiche.

Alcuni di questi marcatori biologici sono usati per confermare la diagnosi di altre patologie che comunemente si sovrappongono alla MCS (come il test di provocazione della metacolina che dimostra l’ asma, la biopsia del tessuto per il disordine dei Mastociti, i test delle porfirine).

Nessuno di questi test da solo è considerato marker diagnostico specifico per la MCS, ma questi test servono a stabilire quali sono le anomalie più comuni nella MCS che vanno valutate e adeguatamente trattate.

Alcuni di questi marcatori biologici possono essere anormali permanentemente mentre altri variano a seguito dell’esposizione a sostanze chimiche.

Data la definizione di MCS come malattia provocata da un’esposizione chimica, i medici possono valutare i casi di MCS secondo due parametri: i parametri costanti e quelli successivi ad un’esposizione chimica accidentale o ad una provocazione sotto la supervisione del medico, preferibilmente se di tipo inodore come il gas CO2 o ad un liquido insapore.

  • Allergia: aumento del rischio delle allergie IgE , per pollini, polveri, piume, ecc (Baldwin 1998b).
  • Sangue: P(a-v)O2 apertura bassa dovuto soprattutto a alto PvO2), P(a-v basso) CO2 apertura dovuto soprattutto a basso PvCO2, alto 2,3-DPG, mastociti del sangue rosso e basso volume del plasma, lattato del plasma alto, dei casi coinvolgono una deficienza di pyrvate kinase genetica nella quale lo stato del corriere (carrier) è sintomatico (Wilcox 1996).
  • Respiro: monossido di carbonio elevato dopo aver trattenuto il fiato per il tempo standard di 23 secondi, su 3ppm. Questo è un marcatore sensibile, ma non specifico come CO elevato che è stato riportato anche nel fiato di fumatori, 2nd fumatori della mano (forse: persone esposte al fumo passivo), persone che vivono con apparecchi a gas o vicino a garage e persone con malattie croniche del cuore, polmoni, sangue e cervello.
  • Cardiaco: tachicardia, altre aritmie, prolasso della valvola mitrale (Ziem 1997), echocardiogramma anormale (Bell 1998a, Baldwin 1998a).
  • Cerebrale: flusso del sangue ridotto sullo SPECT (Callender 1993, Heuser 1994), alfa aumentate a riposo su qEEG (Bell 1998b).
  • Circolatorio: vasculite del piccolo vaso (biopsia della punta di un dito), Tromboflebite non traumatica (Rea 1976, Rea 1977), neuralmente mediata ipotensione (nel indifferenziato i pazienti di CFS)
  • Disintossicazione: Fase I danneggiamento di funzione (cP450) e/o Fase II sentiero circolatorio di detox (Ziem 1997); rimozione della caffeina, conversione dell’acido salicidico, conversione del paracetamolo (Monro 1997); sulphoxidation basso e glutathione basso (Scadding 1988, McFadden 1996 Ziem 1997), dismutase del superoxide basso e peroxidase del glutathione (Ziem, inedito)
  • Orecchi: base del cervello uditivo anormale chiamato potenziale (Cary 1997); ronzio auricolare è riportato comunemente, ma non è quantificabile.
  • Endocrino: funzione ipo o iper della tiroide variabile, ghiandola surrenale e l’asse di HPA (Levin 1987).
  • Occhi: fotofobia con misurazione del tempo di reazione; occhi asciutti o ghiandole lacrimali lacerate come risposta ad esposizione.
  • Gastrointestinale: l’esofagite, l’esofago “schiaccianoci” (nutcracker), permeabilità intestinale aumentata, prova del fiato di lattosio, prova del fiato per rigogliosa vegetazione batterica (Monro 1997)
  • Sistema Immunitario: attivazione cronica delle cellule T, funzione danneggiata delle cellule NK, auto-immunità variabile di ANA specialmente elevato (McGovern 1983, Heuser 1992 Ziem 1997), secrezione ridotta di IgA e IgG (Ziem 1999).
  • Mastociti: aumentato numero nel prelievo della biopsia (Heuser 1996), sensibilità aumentata a stimoli visti con scratch test, variabilmente anormale tryptase del siero durante le reazioni (Schwartz 1987) la biopsia prelievo dei mastociti ha l’80% Sensibilità (secondo più alto di qualsiasi MCS riporti), Specificità > 99%.
  • Minerali: deficienze numerose, specialmente il magnesio, molibdeno, manganese, zinco, selenio e rame. (Galland 1987, Ziem inedito).
  • Muscoloscoloscheletrico: fibromialgia, punti dolenti (Donnay 1999).
  • Neurocognitive: danneggiato apprendimento e/o ritenzione della memoria a breve termine (visiva e verbale), ampiezza dell’attenzione e tempo di reazione (Ziem 1997). Anormalità viste in PASAT, WAIS-R (Ziem 1997), Prova dell’Attenzione Divisa e computerizzata (Bell 1995), STROOP test (Piccolo 1999), Knox Cubes, e non mano dominante del test Tactual Performance.
  • Naso: degrado dell’epitelio nasale, infiammazione cronica, rinite e sinusite (Meggs 1993b).
  • Metabolismo Porfirinico: deficienze multiple dell’ enzima del sangue, specialmente Ala-D, PBG-D, UPG-D (Ziem 1997), anormalità dell’ enzima del Porfirinico hanno 86% di Sensibilità (più alto di qualsiasi MCS riporti), Specificità > 99%.
  • Respiratorio: infiammazione della laringe & la trachea; sfida della metacolina anormale (Bell 1998a)
  • Nervi sensoriali: alterata potenzialità somatosensoriale (Hummel 1996), neuropatia periferico (Ziem 1997).
  • Pelle: eruzione cutanea in risposta a sostanze chimiche, irritanti, ipersensibilità al tocco, alla vibrazione e al freddo.
  • Sonno: frequentemente disturbato con EEG anormale (Bell 1996).
  • Apparato vestibolare: danneggiamento del Romberg e altri test che esaminano l’ equilibrio (Ziem 1997).
  • Vitamine: numerose carenze, specialmente del gruppo B (Galland 1987, Ziem 1997).
  • Sostanze xenobiotiche: i vari marcatori dell’ avvelenamento da metalli pesanti (piombo, mercurio, uranio svuotato) e pesticidi (cloro o organofosfati) può essere scoperto in urina, feci, sangue e/o nel grasso dei capelli (Heuser 1992).

Bibliografia

Baldwin, CM and Bell, IR. 1998a. Increased cardiopulmonary disease risk in a community-based sample with chemical odor intolerance: implications for women’s health and health- care utilization. Arch Environ Health 53: 347-353.

Baldwin CM, Bell IR, O’Rourke M, Nadella S, and Lebowitz MD. 1998b. Allergen risk ratios for a community sample with and without self-reports of multiple chemical sensitivity. Chem Senses 20: 661-662.

Bell I.R. Baldwin, C.M. and Schwartz, G.E. 1998a. Illness from low levels of environmental chemicals: relevance to chronic fatigue syndrome and fibromyalgia. Am J Med 105: 74S-82S.

Bell, I.R., Schwartz, G.E., Baldwin, C.M., Hardin, E.E. and Kline, J.P. 1998b. Differential resting quantitative electroencephalographic alpha patterns in women with environmental chemical intolerance, depressives, and normals. Biol Psychiatry 43: 376-388.

Bell, I.R., Bootzin, R.R., Ritenbaugh, C., Wyatt, J.K., DeGiovanni, G., Kulinovich, T., Anthony, J.L., Kuo, T.F., Rider, S.P., Peterson, J.M., Schwartz, G.E. and Johnson, K.A. 1996. A polysomnographic study of sleep disturbance in community elderly with self-reported environmental chemical odor intolerance. Biol Psychiatry 40: 123-133.

Bell, I.R., Wyatt, J.K., Bootzin, R.R. and Schwartz, G.E. 1995. Slowed reaction time performance on a divided attention task in elderly with environmental chemical odor intolerance. Int.J Neurosci. 84: 127-134.

Callender, T.J., Morrow, L.A. and Subramanian, K. 1993. Evaluation of chronic neurological sequelae after acute pesticide exposure using SPECT brain scans. J.Toxicol.Ind.Health 41: 275-284.

Cary, R., Clarke, S. and Delic, J. 1997. Effects of combined exposure to noise and toxic substances–critical review of the literature. Ann Occup Hyg 41: 455-465.

Donnay A. and Ziem G. 1995. Protocol for diagnosing disorders of porphyrin metabolism in chemically sensitive patients. Baltimore MD: MCS Referral & Resources

Donnay A. and Ziem, G.1999. Prevalence and overlap of chronic fatigue syndrome and fibromyalgia syndrome among 100 new patients with multiple chemical sensitivity syndrome. J.Chronic Fatigue Syndrome. 5:2 [in press]

Galland, L. 1987. Biochemical abnormalities in patients with multiple chemical sensitivities. Occup.Med. 2:713-720.

Heuser, G. and Kent, P. 1996. Mast cell disorder after chemical exposure. 124th nnual Meeting of the American Public Health Association, New York NY, 20 November 1996 [abstract and presentation]

Heuser, G., Mena, I. and Alamos, F. 1994. NeuroSPECT findings in patients exposed to neurotoxic chemicals. Toxicol.Ind.Health 10: 561-571.

Heuser G., Wodjani A. and Heuser S. 1992. Diagnostic markers in chemical sensitivity. In Multiple Chemical Sensitivities: Addendum to Biologic Markers in Immunotoxicology, 117-138. Washington DC: National Academy Press

Hummel, T., Roscher, S., Jaumann, M.P. and Kobal, G. (1996) Intranasal chemoreception in patients with multiple chemical sensitivities: a double-blind investigation. Regul Toxicol Pharmacol 24: Pt 2):S79-86

Levin, A.S. and Byers, V.S. 1987. Environmental illness: a disorder of immune regulation. Occup.Med. 2: 669-681.

McFadden, S.A. (1996) Phenotypic variation in xenobiotic metabolism and adverse environmental response: focus on sulfur-dependent detoxification pathways. Toxicology 111: 43-65.

McGovern, J.J., Jr., Lazaroni, J.A., Hicks, M.F., Adler, J.C. and Cleary, P. 1983. Food and chemical sensitivity. Clinical and immunologic correlates. Arch Otolaryngol. 109: 292-297.

Meggs W.J., Cleveland C.H., Jr. 1993b. Rhinolaryngoscopic examination of patients with the multiple chemical sensitivity syndrome. Arch.Environ.Health 48:14-18.j

Meggs, W.J. 1993a. Neurogenic inflammation and sensitivity to environmental chemicals. Environ Health Perspect 101:234-238.

Monro J.M. 1997. Laboratory tests found to be effective in the evaluation of chemical sensitivity: derived from 12,000 patient evaluations. 32nd Annual Meeting of the American Academy of Environmental Medicine, La Jolla CA, 24-27 October 1997 [abstract and presentation]

Rea, W.J. 1976. Environmentally triggered thrombophlebitis. Ann.Allergy 37: 101-109.

Rea, W.J. 1977. Environmentally triggered small vessel vasculitis. Ann.Allergy 38: 245-251.

Schwartz, L.B., Metcalfe, D.D., Miller, J.S., Earl, H., and Sullivan, T. 1987. Tryptase levels as an indicator of mast-cell activation in systemic anaphylaxis and mastocytosis. N.Engl.J.Med. 316:1622-26

Ziem, G. and McTamney, J. 1997. Profile of patients with chemical injury and sensitivity. Environ Health Perspect 105: 417

Environ Health Perspect 105: 417-436

http://www.mcsrr.org / http://www.mcsrr.org/http://www.mcsrr.org/referralform.html http://www.mcsrr.org/referralform.htmlhttp://www.mcsrr.org/resources / http://www.mcsrr.org/resources/http://www.mcsrr.org/links.html http://www.mcsrr.org/links.htmlmailto:donnay@mcsrr.org mailto:donnay@mcsrr.org

Share.

Leave A Reply