Anestetici per i sensibili alle sostanze chimiche

0
Nova Scotia Allergy And Environmental Health Association (NSAEHA)
Dott. Gerald Ross e la Dott.ssa Patricia Beresford
http://www.environmentalhealth.ca
Speciale 6 marzo 2003

Domanda: Cerco informazioni sugli anestetici in generale relativamente sicuri per le persone con la sensibilità chimica multipla. Ho un appuntamento per un intervento chirurgico tra due settimane e la prospettiva degli anestetici mi spaventa un po’, poiché ho la sensibilità chimica. Dove posso trovare informazioni su questo argomento?
Il Dott. Gerald Ross risponde: Di solito i pazienti affetti di MCS oppure chimicamente intolleranti se la cavano meglio con gli anestetici di quanto si aspettassero. Si trattano meglio con soluzioni IVs in bottiglie di vetro se disponibili, dato che le bottiglie di plastica rilasciano i componenti della plastica nella soluzione liquida IV. La soluzione pura salina è preferita rispetto ad altre soluzioni IV.
Tuttavia, la lunga esperienza indica che i seguenti agenti anestetici sono
di solito meglio tollerati:
pentothal (Nome commerciale del Tiopentale)
composti simili alla morfina a lunga azione,
fentanile,
curaro,
scopolamina e composti similari.
Generalmente i malati di MCS o i pazienti chimicamente intolleranti dovrebbero evitare gli anestetici alogenati inalati, dato che questi pazienti non recuperano facilmente da essi o non li disintossicano bene. I pazienti possono avere un recupero più lungo, con un’azione sedante prolungata e come risultato, ed una degenza più lunga.

EVITATE:
Fluothane
Ethrane
Pentrane
Se possibile, evitare l’ossido nitrico.
L’iperventilazione mantenuta dall’anestesista per produrre una leggera alcalinità  nel paziente può anche essere d’aiuto o l’anestesista può essere disposto ad aggiungere un poco di bicarbonato di sodio all’IV.

Quanto sopra risulta in parte dalla mia esperienza e anche da quello che ha insegnato il Dott. Rea e che è pubblicato nella sua serie medica di libri di testo: Chemical Sensitivity, W.J.Rea, Vol 4, CRC Press, Lewis Publishers, Boca Raton, 1997, p.2820.
Riguardo gli anestetici dentali per le persone con le sensibilità chimiche, la Dott. Patricia Beresford consiglia anestetici senza epinephrine/adrenalina, in particolare Citanest Plain che è un anestetico a cui la maggior parte delle persone non è stata molto esposta. È stato sopportato bene da molte persone con le sensibilità chimiche.
Il Dott. Gerald Ross e la Dott.ssa Patricia Beresford sono medici con molti anni di esperienza nel trattare pazienti con le sensibilità chimiche. Perché c’è molta differenza tra le persone con sensibilità chimiche, è impossibile sapere se un particolare individuo avrà problemi con un particolare anestetico.
Attenzione: i contenuti del sito sono informativi e non si sostituiscono al consulto del medico. AMICA declina ogni responsabilità da un uso scorretto di queste informazioni.
Share.

Comments are closed.