Come è regolato l’uso dell’amalgama?

0

Svezia
In Svezia ci sono stati numerosi studi e valutazioni sull’amalgama usata come materiale odontoiatrico e si parlava già dal ’92 di una sua messa al bando. Non ci risulta (ma potremmo sbagliare) che ci sia una legge specifica anti-amalgama, semplicemente il sistema sanitario nazionale svedese non paga più le cure effettuate con questo materiale.

Nello speciale “Poison in the mouth” (Veleno in bocca) andato in onda nel 1994 sulla tv inglese BBC, condotto da  Tom Mangold all’interno del programma “Panorama”, si diceva che:

Tom Mangold (nello studio televisivo): La Svezia, la prima nazione nel mondo il cui Parlamento ha bandito l’amalgama. Essi hanno preso così sul serio i pericoli dell’amalgama che è programmato un bando entro 3 anni, al più tardi, e che entro 6 anni ogni possibile uso del mercurio sarà bandito. Gli svedesi hanno studiato la lezione, fatto i loro conti e hanno deciso di passare all’azione. Confrontato con l’opposizione da parte di lobbies dentali e preoccupato per le possibili implicazioni legali, il Parlamento ha accuratamente confezionato la cosa in un pacchetto legislativo che si riferisce all’ambiente. I parlamentari che hanno spinto per il bando sapevano esattamente quali erano i motivi reali!

Tom Mangold in Svezia (davanti alla parlamentare svedese Siw Persson che ha promosso la messa al bando dell’amalgama):  Si sente dire che il solo motivo per cui gli svedesi stanno per bandire l’amalgama dentale è puramente su basi ambientali. Mi dica, è questa la verità?

Siw Persson: No, per niente vero. È una delle ragioni, ma la ragione più importante di tutte è, naturalmente, per ragioni di salute.

Tom Mangold: Perché la Svezia è stata la prima nazione a bandire l’amalgama dentale, dato che non c’è ancora evidenza scientifica, non c’è la prova finale che l’amalgama dentale sia dannosa agli esseri umani?

Siw Persson: Di ricerca ne abbiamo vista abbastanza. ora dobbiamo fermare tutto ciò, prima che si ammalino ancora più persone di quelle che ci sono oggi.

Tom Mangold (in studio): L’uso di amalgama nei ragazzi sotto i 19 anni sarà completamente bandita esattamente fra 1 anno da ora (1994). L’uso di amalgama dentale per adulti cesserà completamente entro il 1997. Gli svedesi sanno perfettamente che non ci sono ancora prove finali sui danni sull’uomo dell’amalgama dentale, ma hanno seguito da vicino le pubblicazioni più recenti e la loro valutazione del rapporto rischio- beneficio si è capovolta, per sempre. I benefici della terapia con amalgama, essi giudicano, non giustificano più i rischi che comporta.

Maggiori informazioni sul sito dell’associazione internazionale di dentisti IAOM.

Norvegia
ll Ministero della Salute norvegese ha messo a punto delle linee guida sull’uso dell’amalgama nel 2001 volte a scoraggiare l’uso di questo prodotto per ridurre il carico di mercurio nella popolazione e nell’ambiente. Si tratta di linee guida e non leggi vere e proprie, che sono il risultato di tutto il processo di valutazione che è partito dalla relazione “The Use of Dental Fillings in Norway”, del gruppo di studio incaricato dal Ministero della Salute nel 1998. (il testo è disponibile in inglese in formato pdf, GuidelinesinNorway17March2003).

Stati Uniti
Negli Usa è il prof. Boyd Haley, direttore del Diparimento di Biochimica dell’Università del Kentucky (anche lui intervistato dalla BBC nel ’94), a richiedere da anni una messa al bando dell’amalgama. Ha  mandato la prima lettera nel 1989 all’ADA e alla FDA per denunciare le sue scoperte scientifiche: sul rapporto tra  mercurio dell’amalgama, l’Alzheimer e l’autismo nei bambini (in questo caso anche per colpa del mercurio presente nei vaccini). Di recente la FDA ha dovuto mettere sotto nuova valutazione l’amalgama grazie ad una azione legale promossa da associazioni di cittadini: https://www.infoamica.it/10-giugno-2008-amalgame-dentali-non-piu-sicure-al-100-per-la-fda/

Italia
L’amalgama non è vietata, anche se un decreto del Ministero della Salute del 2001 ne limita l’impiego. Sono ammesse solo amalgame predosate in capsule al fine di ridurre l’esposizione del dentista e del paziente a vapori di mercurio durante la miscela dei metalli. Per prudenza è stata vietata la posa e la rimozione di amalgama in pazienti con allergia ad essa, in gravidanza, in allattamento, in bambini sotto ai sei anni e in pazienti con gravi nefropatie. Aver esteso il divieto alla rimozione, oltre che alla posa, rappresenta una presa d’atto che la rimozione dell’amalgama produce una esposizione potenzialmente pericolosa per questi soggetti deboli.

Share.

Leave A Reply