Due scienziati rompono il silenzio sulle falle del rapporto della Royal Society ’sui rischi legati al Wi-Fi (Codice di Sicurezza 6 del Canada)

0

14 aprile 2014

Ottawa – Due revisori scientifici che si sono occupati questo mese del rapporto della Royal Society sulla sicurezza delle connessioni wireless sostengono che le conclusioni del rapporto non sono credibili perché il gruppo di esperti ha ignorato le prove che le radiazioni wireless sono dannose per gli esseri umani.
I revisori anche affermato che alcuni relatori chiavi avevano dei conflitti di interessi in quanto accettano regolarmente finanziamenti da aziende produttrici di apparecchiature wireless e dell’energia.
Uno dei revisori, il Dott. Martin Blank, ha due dottorati di ricerca e ha pubblicato più di 200 lavori presso la Columbia University sugli effetti sulla salute delle radiazioni wireless. L’altro, il Dott. Anthony Miller, è professore emerito presso la Scuola di Salute Pubblica Dalla Lana presso l’Università di Toronto. Entrambi sostengono che il gruppo di esperti della Royal Society ha ignorato le prove scientifiche pubblicate negli ultimi cinque anni. Come revisori hanno notato che alcuni relatori avevano dei conflitti di interesse e gli altri non avevano sufficiente esperienza sull’argomento. Secondo il Dott. Miller la Royal Society ha fallito i suoi obblighi nei confronti della popolazione, ignorando tra l’altro la recente classificazione delle radiazioni wireless come “possibili cancerogeni”. Il Dottor Miller ha detto che è preoccupato soprattutto per l’esposizione involontaria, come nel caso di bambini esposti al Wi-Fi nelle scuole.
Il Dr. Blank ha dichiarato che la Royal Society ha respinto degli studi definitivi che provano che le radiazioni wireless provocano danni alle cellule umane, comprese le cellule spermatiche quando gli uomini portano i telefoni in tasca. “Non c’è bisogno di ulteriori studi per abbassare i limiti di sicurezza”, ha detto il Dott. Blank. “Ce ne sono già abbastanza per raccomandare limiti più bassi per le radiazioni wireless in Canada”.
Il gruppo di esperti della Royal Society è stata oggetto di controversie. La scorsa estate, il Presidente si è dimesso dopo che un suo conflitto di interessi è stato divulgato dai media. La Royal Society ha promesso di pubblicare i conflitti di interesse degli scienziati rimanenti nella sua relazione finale, ma non lo ha fatto.

Fonte: http://www.C4ST.org/break-silence
Copyright © 2014 Canadians For Safe Technology, All rights reserved.
Traduzione di Francesca Romana Orlando per A.M.I.C.A.

Share.

Leave A Reply