La Regione Sicilia approva percorsi preferenziali per la MCS

0

 

La Direzione della Programmazione Sanitaria della Regione Sicilia ha inviato una lettera a tutti gli ospedali della regione per promuovere dei percorsi assistenziali preferenziali per le persone affette da Sensibilità Chimica Multipla. Bisogna chiarire che non si tratta di un riconoscimento di malattia rara, come è stato fatto in altre regioni, ma è una iniziativa ugualmente valida in quanto prevede tutta una serie di accorgimenti che gli ospedali devono seguire per venire incontro alle esigenze di chi si sente male per esposizioni chimiche, come profumi, detersivi, disinfettanti, biocidi, farmaci in sospensione, plastiche, ecc.

Clicca qui per scaricare il testo completo della delibera.

Si osserva con favore che la delibera prende come studi scientifici di riferimento tutti studi che considerano la MCS come una malattia fisica e organica, come quelli della equipe italiana della Dott.ssa Chiara De Luca, e non cita neppure uno dei soliti studi pro-industria (come quelli di Steudenmayer o di Sparks) che considerano la MCS come una malattia psichiatrica.

Il questionario diagnostico proposto è quello del Dott. K. R. Fabig, medico tedesco scomparso, che ha effettuato numerosi studi genetici ed epidemiologici sulla MCS, favorendo significativamente la comprensione di questa malattia.

E’ anche importante osservare che il protocollo promuove come trattamento l’evitamento chimico ambientale, che rappresenta infatti la prima terapia scientificamente riconosciuta come più efficace e priva e di controindicazioni.

 

 

Share.

Leave A Reply