Le ONG sollecitano i governi del Mondo a negoziare un trattato forte sul Mercurio

0

Comunicato Stampa – Nairobi, 31 ottobre 2011
Nairobi, 31 ottobre 2011 – I delegati provenienti da oltre 100 paesi iniziano oggi a Nairobi il terzo appuntamento dei negoziati per un trattato legalmente vincolante sul mercurio. Le organizzazioni non governative che si occupano di ambiente e salute provenienti da tutto il mondo chiedono ai governi di misure specifiche per abbassare la curva crescente dell’inquinamento da mercurio a livello globale
I delegati hanno presentato una bozza di trattato e si prevede di iniziare ad usarla come punto di partenza per i negoziati. “Ci sono troppe opzioni sono sul tavolo”, ha detto Elena Lymberidi-Settimo, co-coordinatrice del Gruppo di Lavoro Zero Mercury presso European Environmental Bureau. “E ‘il momento di eliminare le opzioni deboli per costruire un trattato forte sul mercurio.”
“I governi sono quasi a metà dei negoziati e devono, quindi, iniziare a concordare azioni significative”, ha detto Michael Bender, coordinatore del Gruppo di Lavoro Zero Mercury del Mercury Policy Project negli Stati Uniti. “Senza un’azione coordinata della comunità internazionale, l’inquinamento da mercurio continuerà a minacciare le popolazioni vulnerabili in tutto il mondo”
Le ONG ritengono che servono “misure forti” per:
– eliminare l’uso del mercurio nella maggioranza dei prodotti e dei processi industriali;
– ridurre l’offerta mondiale di mercurio chiudendo le miniere di mercurio, e limitando fortemente il commercio di mercurio ai pochi usi ammissibili ai sensi del trattato;
– imporre migliori tecnologie di controllo disponibili per minimizzare le emissioni di mercurio da fonti nuove e da fonti precedentemente esistenti, come ad esempio centrali a carbone e fonderie di non ferrose;
– imporre ai governi di attuare piani di azione per ridurre l’uso di mercurio e le emissioni provenienti da miniere d’oro artigianali su piccola scala;
– migliorare le capacità globali di gestire in modo sicuro i rifiuti di mercurio e trovare una salutazione ai siti contaminati, anche affrontando i rischi per le popolazioni più vulnerabili;
– fornire finanziamenti sufficienti, se necessario per aiutare i paesi in via di sviluppo.
“Il modo per intraprendere azioni coraggiose e decisive è chiaro”, ha detto Richard Gutierrez di Ban Toxics! delle Filippine. “Dobbiamo muoverci a partire da valori già consolidati, come il principio di precauzione, il principio che chi inquina paga e quello della giustizia ambientale, tra gli altri.”
Le ONG cercano guardare avanti lavorando con i governi ai negoziati INC3 per raggiungere questi obiettivi, così che ai negoziati INC4 le linee fondamentali del trattato siano già chiare.
Contatti
Elena Lymberidi-Settimo,ZMWG co-coordinator, elena.lymberidi@eeb.org , Mobile:+32 496 532818, http://www.zeromercury.org
Michael Bender, ZMWG co-coordinator, mercurypolicy@aol.com, Mobile +1 8029174579
Programma sul Mercurio del Programma Mondiale delle Nazioni Unite (UNEP):
Associazioni impegnate per la messa al bando del mercurio odontoiatrico:
Interrogazioni Parlamentari in Italia:
Share.

Comments are closed.