Intervista al Prof. Mario Barteri sugli effetti biologici del Wi-Fi

0
LA RICERCA HA FATTO UN PASSO AVANTI NELLA DIMOSTRAZIONE DEI DANNI DA WI-FI
Il Prof. Mario Barteri del Dipartimento di Chimica dell’Università La Sapienza di Roma ha rilasciato un’intervista ad AMICA per parlare del progetto di ricerca condotto insieme al Dott. Fiorenzo Marinelli e ad altri, con il sostegno di AMICA, sugli effetti della radiazione del Wi-Fi sullo stress ossidativo e in particolare sul glutatione.
Altri studi hanno già evidenziato che il glutatione è un fattore chiave.
Nei pazienti elettrosensibili due studi hanno già trovato una carenza di glutatione (così come nei pazienti con MCS) mentre sono una decina gli studi che hanno trovato una riduzione del glutatione nei topi esposti a Wi-Fi.

Questi studi sono importanti per scoprire le cause ambientali elettromagnetiche della MCS e della elettrosensibilità, ma anche per chiarire quanto sia importante vietare l’uso di Wi-Fi nei locali pubblici come scuole e ospedali.
Contribuisci anche tu alla ricerca indipendente di AMICA: scarica la scheda di donazione.
Share.

Comments are closed.