Installazione di nuove antenne: ecco come proteggersi

0

Da anni si rivolgono all’Associazione di volontariato AMICA tanti cittadini e comitati preoccupati per gli effetti nocivi delle radiazioni elettromagnetiche della telefonia mobile e del Wi-Fi.

Sempre più persone ottengono una vera e propria diagnosi di Elettrosensibilità e si sentono dire dal medico che devono cercare di evitare il più possibile le radiazioni elettromagnetiche per tenere sotto controllo i sintomi e non peggiorare.

L’evitamento elettromagnetico è sempre più difficile in un contesto di sviluppo industriale delle telecomunicazioni che è favorito da leggi sempre più liberiste. La legislazione nazionale e internazionale, però, prevede ancora dei cardini fondamentali che mettono al primo posto la salute dell’Uomo e dell’ambiente.

Per aiutare le persone con elettrosensibiiltà AMICA si è rivolta al Dott. Giuseppe Teodoro, uno dei maggiori esperti in Italia di legislazione sui campi elettromagnetici, per chiedere un facsimile di lettera che permetta alle persone elettrosensibili o con altre forme di fragilità (per esempio i portatori di pace maker) di far valere i propri diritti. Il Dott. Teodoro ha predisposto un facsimile di diffida da inviare al proprio comune e all’ARPA della propria regione.

Clicca qui per scaricare la lettera in formato WORD

Clicca qui per scaricare la lettera in formato PDF

La lettera presenta numerosi riferimenti normativi sulla tutela della salute e dell’ambiente dal rischio elettromagnetico, ma anche riferimenti scientifici sulla elettrosensibilità e le sentenze che hanno riconosciuto questa come malattia professionale.

Per maggiori approfondimenti puoi richiedere ad AMICA il libro sulla tutela legale del rischio elettromagnetico con interviste ai maggiori esperti del settore. Clicca qui per ordinarlo.

Share.

Comments are closed.