Nuovo libro di AMICA: il Prof. Martin Pall spiega i pericoli delle radiazioni elettromagnetiche

0

L’associazione AMICA rende finalmente disponibile in italiano un importante testo sui rischi per la salute connessi all’esposizione alle radiazioni da radiofrequenza e micro-onde del Prof. Martin L. Pall dell’Università di Washington a Seattle, negli Stati Uniti.

Negli ultimi anni, infatti, il Prof. Pall ha concentrato le sue ricerche sulla elettrosensibilità e sugli effetti delle esposizioni elettromagnetiche. Nel 2018 ha predisposto un “Commento critico alle linee guida dell’INCIRP”, che AMICA rende oggi disponibile in italiano con il titolo “Sicurezza delle esposizioni alla radiofrequenza e microonde”. Il Prof. Pall ha inviato questo documento alle agenzia di salute pubblica degli Stati Uniti e dell’Europa, con il sostegno di decine di altri scienziati, tra cui molti italiani.

L’ICNIRP è un’associazione privata con sede a Monaco di Baviera che gode di ampio credito politico sia all’Organizzazione Mondiale della Sanità sia alla Commissione Europea. E’ proprio grazie alle linee guida dell’INCIRP, che rassicurano circa la sicurezza delle esposizioni elettromagnetiche al di sotto di 61 V/m, che è stato possibile il lancio nel corso degli anni delle diverse generazioni della tecnologia mobile, fino alle attuali reti 5G che sono in corso di sperimentazione in Italia.

Notoriamente, infatti, l’ICNIRP riconosce solo gli effetti termici dei campi elettromagnetici, minimizzando o negando le conseguenze sulla salute umana e degli altri esseri viventi degli effetti non termici prodotti dalle esposizioni a basse densità di potenza delle radiazioni elettromagnetiche da radiofrequenza. Sono proprio gli effetti queste radiazioni a basse dosi, deboli ma biologicamente molto attive, che spiegano l’aumento di tumori osservato dagli studi epidemiologici tra gli utenti del cellulari e nella popolazione esposta alle radiazioni dei ripetitori dei cellulari.

Alle posizioni tranquillizzanti dell’ICNIRP si contrappone non solo il prof. Pall, che dà massima importanza agli effetti non termici dei campi elettromagnetici, ma anche altre associazioni di scienziati indipendenti come l’ICEMS o il Gruppo Bioinitiative che da anni chiedono un netto abbassamento degli standard di sicurezza da 61 V/m, proposto dall’ICNIRP, ad almeno 0,6 V/m nell’immediato e ancora di meno sul medio termine.

Il Prof. Pall ha autorizzato AMICA a pubblicare il suo scritto per raccogliere fondi da destinare alle attività di volontariato dell’associazione. Attualmente AMICA, infatti, ha in corso una ricerca scientifica sugli effetti biologici del Wi-Fi, condotta dal Dott. Fiorenzo Marinelli e dal Prof. Ian Marc Bonapace che intendono approfondire i possibili effetti genetici delle radiazioni con analisi più sofisticate di quelle usate fino ad oggi.

Il Prof. Pall è noto per le sue ricerche sulle malattie ambientali e sul cosiddetto circolo NO/ONOO, che egli ritiene responsabile di patologie come la fibromialgia, la Sindrome da Fatica Cronica e la Sensibilità Chimica Multipla (MCS).

Per richiedere una copia del libro  “Sicurezza delle esposizioni alla radiofrequenza e microonde” del prof. Pall, dando così un aiuto concreto alla ricerca sul Wi-Fi promossa da AMICA, basta fare una donazione di almeno 20 Euro inviando il proprio recapito di spediazione postale alla email amica@infoamica.it

Per la donazione di 20,00 Euro si può fare:

  • un versamento su paypal sul conto associato alla email sostieniamica@infoamica.it
  • oppure un versamento bancario sul conto intestato ad AMICA con IBAN: IT63K0617503269000000999780

Mi raccomando ricordati di farci avere l’indirizzo a cui spedire la tua copia del libro!

Share.

Comments are closed.